“Borat – Seguito di film cinema” #in100parole

Pubblicato da spettacolaree il

Borat – Seguito di film cinema è l’atteso sequel del personaggio più irriverente di Sacha Baron Cohen. A distanza di quattordici anni dal primo capitolo, il comico americano ha potuto proporre la sua nuova opera lo scorso 23 ottobre 2020, distribuendola su Prime Video.

Il film è diretto dal regista di commedie Jason Woliner e vede nel cast, oltre a Cohen, la 24enne Marija Bakalova. Molte scene della pellicola sono improvvisate o non vedono la complicità dei personaggi secondari e celebrità apparse a schermo

Andrea Marcianò ha riassunto per Spettacolaree il suo parere in 100 parole. Non una di più, non una di meno.

Figura controversa già dal primo Borat nel 2006, Sacha Baron Cohen ritorna, in gran forma, nei panni del giornalista kazako. A questo giro nel mirino c’è l’America del 2020, quella che abbiamo potuto conoscere in questo anno surreale: violenta e divisa più che mai. Cohen porta una satira penetrante e, come a suo solito, senza peli sulla lingua, perscrutando un’attualità politica arrogante ed estrema. Compagna di viaggio è, forse la scoperta dell’anno, Marija Bakalova, interprete della figlia di Borat, Tutar, la quale perlustra una rinascita femminista contorta, mettendo in luce tabù ancora troppo malvisti da un sistema inetto e paradossale.

Borat – Seguito di film cinema è così descritto su Amazon Prime Video:

Consegna di portentosa bustarella a regime americano per beneficio di fu gloriosa nazione di Kazakistan.

Il trailer di Borat – Seguito di film cinema:

5 1 vote
Article Rating

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments